sabato 15 novembre 2014

Sotto il diluvio

Oggi davvero c'era da temere il peggio: acqua, acqua e ancora acqua a secchi. Se il sottoscala di un noto negozio di Milano si fosse allagato (ormai capita ovunque) parecchie "ricamine" e due celebrati creativi (più la consorte di uno di questi) sarebbero trapassate felici e contente con i loro lavori tra le mani e le sportine piene. Ho iniziato lo schema proposto anche se temo, viste le incombenti scadenze natalizie, di dover, per il momento, passare oltre.




1 commento: